Notizie
Caricando...

Dune 7: ecco come finisce la saga di Frank Herbert

Come ci eravamo lasciati con la Rifondazione di Dune (Chapterhouse Dune)?



La storia si svolge una decina di anni dopo gli eventi narrati nel romanzo precedente Gli eretici di Dune, culminati con la distruzione del pianeta Dune [articolo su Dune 6 qui]


Francis Bacon, Sand Dune, 1983

SPOILER


L'ordine universale è sconvolto, ormai da tempo, dalle Matres Onorate, la cui sconsiderata conquista del vecchio Impero mette in serio pericolo la realizzazione del Sentiero Dorato stabilito dall'Imperatore-Dio Leto Atreides II, e quindi, in ultima analisi, il futuro stesso dell'umanità. In più esse hanno distrutto l'unico luogo dell'universo dove esistesse il Melange allo stato naturale e hanno sterminato i Bene Tleilax, gli unici in grado di crearlo artificialmente. La preziosa Spezia rischia di scomparire del tutto, con conseguenze disastrose.

Delle antiche fazioni che governavano l'impero l'unica che ha ancora la forza e la volontà per cercare di opporsi alle malvagie conquistatrici è la Sorellanza Bene Gesserit, che proprio per questo è diventata l'obiettivo principale dell'offensiva delle Martres Onorate. Negli ultimi anni decine di pianeti controllati dalla Sorellanza sono caduti nelle mani delle Matres Onorate; particolarmente dolorosa è stata la perdita di Lampadas, dove sorgeva una scuola in cui studiavano le più promettenti novizie della Sorellanza, per questo difesa dalle migliori forze Bene Gesserit guidate dal comandante supremo Burzmali. Tutti sono morti in seguito all'attacco ma poco prima della distruzione la direttrice Lucilla è riuscita a convincere il capo degli Ebrei (discendenti dell'antico popolo terrestre e che ha subito una nuova diaspora) a permettere di condividere (capacità che hanno le Bene Gesserit di scambiarsi tutti i ricordi, loro e di quelle che le hanno precedute) con Rebecca, una giovane che presenta le caratteristiche peculiari di reverenda Madre Selvatica. Dopo la condivisione tutto il gruppo degli Ebrei è fuggito su Gammu, dove, al momento della conquista da parte delle Matres onorate, si è nascosto in una non-camera (ambiente segreto non rilevabile da alcuno strumento né dai Veridici).

Sul pianeta segreto della Casa Capitolare, sotto l'attento controllo di Sheeana, procede il preocesso di desertificazione, per ricreare l'antico ciclo ecologico dei vermi delle sabbie e del Melange; qui la Madre Superiora della Sorellanza Bene Gesserit, Odrade, è tormentata da inquietanti sogni (una mostruosa creatura armata di ascia che l'insegue) che la convincono che l'arrivo delle Matres è imminente, e da grossi dubbi su quali siano le contromisure da intraprendere per fermare ciò che appare inarrestabile, la completa distruzione del loro ordine. Le sue speranze sono riposte su due persone in particolare: il ghola (clone) di Miles Teg, il defunto bashar, ottenuto grazie alle vasche axlotl ed alla tecnologie scambiate con il Bene Tleilax, un bimbo che esse stanno addestrando per divenire il nuovo comandante supremo ed a cui saranno reimpiantate le conoscenze dell'originale Teg; e Murbella, l'unica Matres Onorata che siano riuscite a catturare, rivoltando contro di lei l'arma dell'assoggettamento sessuale, grazie al giovane ghola, nato dalle cellule dell'eroico Duncan Idaho, e che ora sta per diventare una Reverenda Madre, unendo in una sola persona la saggezza e le capacità delle Bene Gesserit e la forza delle Matres.

Poiché le Matres Onorate pensano che Murbella e Duncan siano morti nella distruzione di Dune, essi vengono tenuti costantemente in una non-nave nascosta sul pianeta, in cui è imprigionato anche Scytale, l'ultimo tleilaxu sopravvissuto al genocidio perpetrato dalle Matres nei loro confronti, e dal quale le Bene Gesserit vorrebbero conoscere i particolari che ancora ignorano del ciclo di creazione dei ghola.

Dortujla, la Reverenda Madre a capo della Rocca sul pianeta Buzzell, giunge inaspettatamente e comunica di essere entrata in contatto coi Manipolatori, una delle misteriose razze ritornate dalla Dispersione, che controllano i Futar, una sorta di sanguinari predatori semi-umani dall'intelligenza ridotta. I Manipolatori propongono un'alleanza contro le Matres Onorate; Dortujla avverte tuttavia con la sua analisi mentat che essi intendono in realtà sottomettere le Bene Gesserit. Essi hanno anche parlato confusamente di un pericolo proveniente dallo spazio esterno e che sarebbe la causa della fuga delle Matres Onorate e del loro ritorno nell'antico Impero e del fatto che esse disporrebbero di un'arma segreta, che potrebbero però usare una volta sola. Le due donne si domandano come mai Buzzell, pur essendo facilmente espugnabile, non sia ancora stato attaccato dalle Matres e giungono alla conclusione che esse abbiano dei progetti sul pianeta. Odrade intuisce che questa è un'opportunità e ordina a Dortujla di ritornare su Buzzell con un'offerta di resa: una volta catturata dalle Matres dovrà proporre un incontro tra Odrade e la "Regina Ragno", la Suprema Matres Onorata. L'incontro dovrà avvenire su Junction, l'antica base centrale della Gilda Spaziale, su cui ora le Matres hanno stabilito la capitale dei loro domini, dal momento che Miles Teg aveva una particolareggiata conoscenza di quel pianeta durante la sua precedente vita.

Nell'attesa di notizie da Buzzell, Odrade insieme a Duncan inizia a progettare un piano d'azione, che comprende come prime tappe il reimpianto dei ricordi originari sul ghola di Teg e l'Agonia della Spezia per Murbella per farla diventare una Reverenda Madre a tutti gli effetti. Deve però scontrarsi con l'ostilità di Bellonda, una delle tre Reverende madri che formano il Consiglio supremo della Sorellanza (le altre sono la stessa Odrade e l'anziana Tamalana), portavoce della fazione più tradizionalista e preoccupata che i ghola - in particolare Duncan Idaho - possano costituire dei nuovi "Kwisatz Haderach" potenziali, come Paul Atreides e suo figlio Leto II, rappresentando quindi un pericolo mortale per le Beni Gesserit. Approfittando di un'assenza di Odrade, Bellonda si introduce nella non-nave con l'intenzione di eliminare Duncan, ma quest'ultimo riesce a farla recedere dai suoi propositi: da quel momento Bellonda si adeguerà maggiormente, anche se sempre in maniera critica, alle scelte di Odrade.

Con il ripristino dei ricordi originali di Miles Teg, il vecchio bashar ha qualche problema a coesistere col corpo di un bambino, ma grazie all'aiuto di Streggi (una novizia che Odrade aveva notato per le sue qualità e che aveva nominato sua assistente) può riprendere in pieno le sue funzioni di comandante supremo e, utilizzando le conoscenze della sua vita precedente, progettare un dettagliato piano di battaglia.

Nel frattempo Sheeana comunica la notizia tanto attesa: ha finalmente individuato dei piccoli Vermi, il ciclo del Melange sta ricominciando.

Murbella si sottopone all'agonia della spezia, per lei - ex Matres Onorata - particolarmente pericolosa e dolorosa, divenendo una Reverenda Madre a tutti gli effetti.

Dortujla infine fa ritorno, seppure malconcia (le Matres hanno tentato di avvelenarla), con notizie dalla "Regina-ragno", che ha accettato di incontrare Odrade su Junction. Il piano si sta realizzando come era stato previsto. Viene deciso che la delegazione sarà formata, oltre che da Odrade, anche da Tamalana, Dortujla e alcune novizie come guardie del corpo. Poiché il rischio di non tornare è molto alto, ognuna deve condividere i propri ricordi con un'altra Sorella. In particolare Odrade "condivide" con Murbella e Sheeana, candidandole con questo atto a succederle alla guida della Sorellanza.

Contemporaneamente alla delegazione si muove la forza d'attacco, guidata da Teg e con Murbella come sovraintendente. Sheeana e Bellonda restano al sicuro alla Casa Capitolare.

Il piano prevede inizialmente un attacco diversivo su Gammu, in modo da attirare lì buona parte delle forze delle Matres Onorate. L'attacco ha un successo superiore alle aspettative e in breve il pianeta viene occupato, permettendo agli Ebrei, tra gli altri, di tornare in superficie e a Rebecca presentarsi al cospetto di Murbella per poter condividere con le Bene Gesserit i ricordi di Lucilla e degli altre milioni di Reverende Madri che popolavano Lampadas. Subito dopo la flotta Bene Gesserit si sposta rapidamente su Junction attaccandolo, mentre Odrade è ancora in colloquio con la Regina-Ragno. Anche qui la conquista si dimostra più facile del previsto e in breve Teg può ricongiungersi con Odrade, unica sopravvissuta della delegazione, per analizzare gli ultimi avvenimenti. I due si rendono rapidamente conto che ci sono state delle anomalie in questa guerra: troppo facili le conquiste, troppo poche perdite e, fatto veramente incredibile, tra le loro forze non ci sono stati feriti, solo alcuni morti i cui cadaveri però non presentano tracce di sangue. In breve il mistero viene risolto e la situazione si ribalta: le Matres Onorate utilizzano l'arma segreta di cui aveva parlato Dortujla, un'arma che uccide gli esseri viventi senza, apparentemente, ferirli. Buona parte delle truppe Bene Gesserit vengono annientate e Teg e Odrade presi prigionieri.

È allora il momento di Murbella di entrare in azione: scesa sul pianeta, approfittando del fatto di essere ancora, a tutti gli effetti, una Matres Onorata, si presenta a Logno, divenuta nel frattempo la nuova Suprema Matres, e la uccide, eliminando anche alcune delle sue accolite, dimostrando così che le nuove capacità apprese dalle Bene Gesserit è stata trasformata in un'arma praticamente imbattibile. Libera Teg ma non riesce ad impedire che Odrade venga uccisa; prima che essa spiri riesce tuttavia a "condividere" un'ultima volta apprendendo le cose che Odrade aveva scoperto nel suo incontro con la Regina-Ragno.

Secondo le regole delle Matres Onorate, avendo eliminato la vecchia Grande Matres, Murbella ha il diritto a prenderne il posto, tuttavia, secondo le regole delle Bene Gesserit, essa è anche la nuova Suprema Reverenda Madre, quindi si ritrova contemporaneamente a capo di entrambe le Sorellanze: il piano di Odrade è giunto a compimento.

Ritornata alla Casa Capitolare, Murbella porta con sé il Consiglio delle Matres Onorate, onde far accettare loro il cambiamento e l'integrazione tra i due ordini. La maggior parte di loro non comprende ma, abituate ad obbedire agli ordini della più forte, si adegua.

Anche all'interno delle Bene Gesserit non tutte sono convinte sulla bontà dell'idea, in particolar modo Sheeana, che ha avuto strane visioni. Si accorda con Duncan Idaho per fuggire utilizzando la gigantesca non-nave, portando con loro Teg, Scytale, gli ebrei, alcuni futar portati da Junction e alcuni piccoli vermi. Murbella riesce a scoprire i loro piani all'ultimo minuto ma non è in grado di fermarli, rendendosi comunque conto che la partenza di Duncan risolve diversi problemi per lei, che altrimenti si sarebbe trovata a dover scegliere tra l'amore per lui e le nuove responsabilità.

Il libro termina con due nuovi personaggi che osservano - non è chiaro da dove - la fuga della non-nave. Sono Daniel e Marty, una misteriosa coppia di anziani che erano fugacemente comparsi in alcune confuse visioni di Duncan. Dal loro ultimo dialogo parrebbe che essi appartengano al Bene Tleilax, forse un tipo particolare di Volti danzanti.

Questioni irrisolte

È probabile che Frank Herbert, prima della propria scomparsa, avesse intenzione di continuare il ciclo, visto il gran numero di interrogativi che rimangono in sospeso alla conclusione del romanzo. In particolare, la fusione tra Matres Onorate e Bene Gesserit andrà in porto? E quale sarà il destino dei fuggiaschi: daranno origine ad una nuova Dispersione? Quale sarà il ruolo di Scytale (che porta dentro di sé una capsula contenente i geni di milioni di Tleilax)? Come si evolveranno i due ghola, Teg e Duncan? Chi sono i due misteriosi osservatori comparsi alla fine del libro? Qual era il pericolo sconosciuto che minacciava le Matres Onorate e le aveva spinte a lasciare le regioni periferiche per tornare nel Vecchio Impero?


Verso Dune 7


Anno 2007. Il figlio Brian Herbert insieme a Kevin Anderson ha scritto, oltre vent'anni dopo, due romanzi che portano a compimento la storia: Hunters of Dune e Sandworms of Dune (anche conosciuti come Dune 7), dichiarando di basarsi su alcuni appunti lasciati dal padre.


PRIMA PARTE


La trama del libro si concentra su due diversi punti: il primo narra le avventure dei passeggeri della non-nave su cui sono imbarcati i fuggitivi dalla Casa Capitolare, il secondo i tentativi di Murbella di unire Bene Gesserit e Matres Onorate e di preparare, quindi, le basi per affrontare un Ancient Enemy (Antico Nemico) che ha scacciato queste ultime dalla Dispersione.

Gli avvenimenti iniziano tre anni dopo la fine di La rifondazione di Dune e dopo la fusione tra Bene Gesserit e Matres Onorate ad opera di Murbella, Madre Superiora delle prime e Gran Matre Onorata delle seconde. La non-nave Ithaca in fuga dalla Casa Capitolare, dove si trovano, tra gli altri, il giovane ghola di Miles Teg, già risvegliato, Sheeana, l'ultimo ghola di Duncan Idaho, alcuni giovani vermi e gli Ebrei, è dispersa nello spazio sconosciuto per via del brusco salto effettuato per far perdere le proprie tracce.

La visione dell'Oracle of Time, figura mitica dei Navigatori della Gilda Spaziale, costringe inoltre Duncan a saltare nuovamente nello spazio normale.

Sulla Casa Capitolare, unico pianeta ancora in grado di produrre la Spezia, Murbella è alle prese con gli attriti tra Bene Gesserit e Matres Onorate, unite dalla Madre Superiora comune ma ancora divise nei metodi, tanto da far sfociare i dissapori anche in scontri aperti.

I discendenti dei Tleilaxu, tornati dalla Dispersione con nuove capacità, hanno nel frattempo conquistato le vette del potere del Bene Tleilax grazie all'aiuto delle Matres Onorate, eliminando i vecchi Maestri, e cercano ora di riprodurre su Bandalong le vasche axlotl per la produzione dei ghola e della Spezia. Khrone, il loro leader, manda Uxtal, il presunto ultimo Tleilaxu originale rimasto, a servire Hellica, una Matre Onorata rinnegata che si è eletta Madre Superiora e che si è insediata su Tleilax.

Due misteriosi personaggi, Daniel and Marty, menzionati anche alla fine di La rifondazione di Dune, cercano di catturare la non-nave con una rete a tachioni, ma Miles Teg riesce ad effettuare un ulteriore salto con la non-nave.

Scytale, l'ultimo maestro dei Tleilaxu rimasto, imbarcato anch'egli sulla Ithaca, porta in una capsula nullentropica nel suo corpo le cellule oltre che dei Maestri Tleilaxu, anche dei grandi personaggi dei tempi antichi (Paul Atreides, Leto Atreides, Lady Jessica, Chani Kynes, Stilgar, Leto Atreides II, Gurney Halleck, Thufir Hawat oltre che alle figure leggendarie della Jihad Butleriana come Serena Butler e Xavier Harkonnen), e sentendo avvicinarsi la fine cerca di scendere a patti con Sheeana per poter ottenere un ghola di se stesso e non disperdere la propria conoscenza. In cambio del suo ghola verrà concessa, non dopo alcune discussioni accese tra le Bene Gesserit, la creazione di alcuni dei grandi del passato.

Su Tleilax, Uxtal viene costretto a creare nelle vasche axlotl la droga usata dalle Matres Onorate e un primo ghola, quello del perverso Barone Vladimir Harkonnen. Il giovane Barone si mostra subito sociopatico come l'originale. In seguito Khrone ottiene il sangue di Paul Atreides da una reliquia religiosa e costringe Uxtal a creare un ghola del Kwisatz Haderach, in modo da trasformarlo, con l'aiuto del Barone, in un'arma per Danier e Marty. In seguito giunge su Tleilax il Navigatore della Gilda Edrik per avvalersi della conoscenza di Uxtal circa le vasche axlotl; il Navigatore teme che la sua genia diverrà obsoleta quando la tecnologia di navigazione Ixian sarà disponibile. Egli cerca una fonte alternativa alla spezia per rompere il monopolio Bene Gesserit, ma anche Uxtal è convinto che il segreto sia andato perso con l'assassinio dei Maestri Tleilaxu ad opera delle Matres Onorate. Alla fine riesce ad accedere al materiale genetico del defunto Maestro Waff ed attraverso un processo accelerato crea molti (dopotutto difettosi) ghola di Waff, nella speranza di svelare il segreto per produrre il mélange nelle vasche. L'intero universo ignora che nel corso degli eventi della Casa Capitolare di Dune, Scytale era stato costretto a svelare ai passeggerri della Ithaca il segreto ed esso veniva usato sulla "non-nave" come fonte primaria di spezia. Il Bene Gesserit dibatte ferocemente circa l'opportunità di creare ghola da una di queste figure storiche. Sheeana ritiene che possano risultare utili, mentre altre temono il ritorno di certi "errori" come Leto II. Nonostante le controversie, i ghola vengono creati un po' alla volta. A Scytale è concesso di avere il suo alla nascita dei primi.

Sulla Casa Capitolare Murbella allena un'elite di truppe d'assalto Bene Gesserit servendosi delle capacità combinate di Bene Gesserit, Matres Onorate e Maestri di Spada di Ginaz "perduti". Le sue "Valchirie" attaccano con successo le piazzeforti delle Onorate Madri ribelli su altri pianeti e nel frattempo scoprono che alcune delle Onorate Madri sono Volti Danzanti in incognito, non smascherabili sino alla morte.


SECONDA PARTE



La fine si avvicina

Quando Sandworms of Dune ha inizio, i passeggeri della non-nave Itaca continuano da quasi due decenni la loro di ricerca di un nuovo mondo natale per le Bene Gesserit, mentre Duncan Idaho elude la rete tachionica della coppia Daniel e Marty, ora noti per essere i leader delle macchine pensanti, Omnius ed Erasmus. Tra gli abitanti del Itaca ci sono i ghola giovani di Paul Atreides, Lady Jessica, e altri. Già nel Vecchio Impero, Madre Comandante Murbella della Nuova Sorellanza effettua dei tentativi di radunare l'umanità per una ultima resistenza contro le macchine pensanti. I nuovi Volti Danzanti continuano a infiltrarsi nelle organizzazioni principali del Vecchio Impero a tutti i livelli, hanno anche inviato i loro ghola di Paul Atreides (detto Paolo) e del Barone Vladimir Harkonnen al pianeta capitale delle macchine pensanti , Synchrony.

Secondo il suggerimento di Volti Danzanti infiltrati, la Gilda Spaziale ha iniziato a sostituire i suoi navigatori con dispositivi di navigazione di Ix e tagliando la scorta di melange dei navigatori. Il navigatore Edrik e la sua fazione hanno commissionato Waff, il ghola imperfettamente risvegliato e salvato dalla Gilda dall'attacco Bene Gesserit su Bandalong, per creare vermi avanzati in grado di produrre il melange di cui hanno disperato bisogno. Egli realizza ciò alterando il DNA delle trote della sabbia e dando luogo alla creazione di una forma acquatica dei vermi, che vengono poi rilasciati negli oceani di Buzzell. Adattandosi al nuovo ambiente, questi vermi d'acqua si moltiplicano rapidamente, producendo alla fine una forma altamente concentrata di spezia, chiamato ultra-spezia.

Nel frattempo, Murbella ha commissionato a Ix di copiare gli Obliterators delle Honored Matre per usarli sulla flotta di navi da guerra che ha ordinato dalla Gilda. Tuttavia, Ix è ora segretamente controllata dal capo dei Volti Danzanti, Khrone; essendo stato un seguace di Omnius, continua il suo piano per il dominio dei Volti Danzanti sull'universo. Le forze di Omnius hanno iniziato sorprendentemente il rilascio di un virus mortale di mondo in mondo, e spingono poi verso una nuova pletora di pianeti disabitati. La peste delle macchine pensanti arriva alla Casa Capitolare e paralizza la Sorellanza, ma esse radunano l'umanità unificata in un'ultima resistenza.

A bordo della Itaca, Sheeana riavvia il progetto ghola. I ghola di Serena Butler, Gurney Halleck, e Xavier Harkonnen stanno per nascere quando i serbatoi axlotl vengono avvelenati, uccidendo tutti e tre i bambini ghola e i serbatoi. Si sospetta della presenza di sabotatori, dato che molti dei sistemi della nave si stanno guastando. Scytale, l'ultimo maestro dei Tleilaxu, risveglia finalmente i suoi propri ricordi del passato da ghola, prima di morire di fronte al suo ghola più giovane. I ghola di Wellington Yueh, Stilgar, e Liet-Kynes recuperano i loro ricordi attraverso varie esperienze traumatiche. Nel disperato tentativo di ricostituire i loro rifornimenti, Itaca atterra sul pianeta Qelso, un mondo lentamente terraformato in un pianeta deserto, con l'introduzione anni prima di vermi da parte delle Bene Gesserit. Stilgar e Liet-Kynes decidono di rimanere dietro per aiutare gli indigeni a rallentare il deserto che avanza e per prepararli all'inevitabile.


Il punto culminante


Dopo aver completato con successo i suoi tentativi di creare una nuova incarnazione di verme delle sabbie, Waff Edrik supplica di tornare sul pianeta in rovina di Rakis in modo che possa trascorrere il poco tempo che gli resta da vivere tentando di reintrodurre i vermi anche lì. Non riesce e si rassegna al fallimento e si prepara a morire, quando l'ultimo dei suoi esemplari di verme delle sabbie perisce, una dozzina di vermi erutta da sotto la superficie. Waff si rende conto della consapevolezza di Leto II, che ogni verme della sabbia aveva previsto l'attacco delle Honored Matre su Rakis e aveva sepolto sé stesso in profondità sotto la superficie del pianeta. Sapendo che il pianeta ha cominciato guarire sé stesso, Waff è consumato da un verme, rallegrandosi che il suo profeta è finalmente tornato. Nel frattempo, Edrik e la ultraspezia sono intercettati da Khrone, che afferra la spezia e uccide il Navigatore.

I sabotatori vengono poi rivelati essere Rabbi e il ghola di Thufir Hawat, che era stato apparentemente ucciso e sostituito con un Volto Danzante sul pianeta degli Handlers durante gli eventi di Hunters of Dune. Nel caos che segue la scoperta dei Volti Danzanti, Itaca è insidiata dalla rete tachionica. Miles Teg sacrifica la sua vita in un tentativo infruttuoso di impedire la loro cattura. Itaca è portato a Synchrony, dove incontrano un gruppo guidato dal ghola di Vladimir Harkonnen. Vedendo il giovane ghola di Alia quando arriva, lui la uccide immediatamente; l'Alia originale aveva assassinato il suo io originale 5.000 anni prima. I ghola delle Bene Gesserit cioè di Paul, Lady Jessica, Chani, e Yueh vengono poi portati a vedere Omnius ed Erasmus.

Omnius spiega che, per completare il suo dominio sull'umanità, richiede il Kwisatz Haderach superiore dei due ghola Paul. Paul e Paolo sono costretti a duello, durante il quale Paul è ferito a morte. Vittorioso, Paolo prende l'ultraspezia, ma sopraffatto dalla rapida insorgenza della prescienza, scivola in coma. Paul, sotto la spinta e gli sforzi di Yueh, Chani, e Jessica, recupera lentamente i suoi ricordi del passato ed è in grado di riparare i danni al suo corpo con il controllo fisiologico Bene Gesserit. Con la scusa di aiutare Paolo, Yueh si vendica uccidendo il Barone Harkonnen, che aveva orchestrato la tortura e la morte della moglie, Wanna Yueh nelle loro incarnazioni originali.

Durante questi accadimenti, Murbella si ritrova con tutte le nuove navi finalmente in forze ed è pronta a lanciare la sua flotta contro l'imminente armata di Omnius. Ma i dispositivi di navigazione di Obliterators e Ix improvvisamente vengono meno; Murbella si rende conto che sono stati sabotati. Quando sembra che la sconfitta per mano delle forze delle Macchine Pensanti sia imminente, l'Oracolo del Tempo appare con un migliaio di navi pilotate dai navigatori della Gilda e comincia ad attaccare le macchine. Questo assalto riduce la flotta delle macchine a pezzi. L'Oracolo dice poi a Murbella che lei dovrà partire per Synchrony per fermare Omnius una volta per tutte, quindi lei piega lo spazio, e una manifestazione visiva dell'Oracolo appare nella stanza in cui Paolo e Paul hanno duellato. L'Oracolo quindi rimuove ogni aspetto di Omnius e trasporta l'Evermind via in un'altra dimensione per sempre.


L'ultimo Kwisatz Haderach


Sheeana e il giovane ghola Leto II liberano i vermi dalla stiva di Itaca, e i vermi devastano tutto Synchrony. Leto II riacquista i suoi ricordi, e dopo che la battaglia è finita, dice a Sheeana che ora lui deve tornare a sognare. Leto entra nella pancia del grande verme, Monarch, e sette vermi si torcono insieme e si uniscono in un unico verme prima di gettarsi in profondità nel terreno.

Fresco di lotta contro le macchine pensanti in Synchrony con Sheeana, Duncan entra nella camera dove Paul sta recuperando e con i ricordi recuperati rivela che Duncan è il Kwisatz Haderach finale, si è evoluto e ha perfezionato se stesso attraverso migliaia di anni di rinascita ghola e alterazioni del DNA. Erasmus spiega poi che era lui stesso la mente che si celava dietro la ricostruzione dei Mondi Sincronizzati. Un Khrone ribelle dichiara che l'universo appartiene ora ai suoi Volti Danzanti, poiché sia gli esseri umani che le macchine sono stati paralizzate. Divertito dal tentativo di Khrone di prendere il potere, Erasmus spiega che era stato integrato un sistema di sicurezza nei Volti Danzanti. Il robot indipendente uccide Khrone e il suo seguito, e poi tutti i Volti Danzanti potenziati presenti in tutto l'universo - con la semplice attivazione di un interruttore mentale. La morte immediata di tanti Volti Danzanti mostra quanti si erano infiltrati nella società umana. Erasmus offre poi a Duncan una scelta. Con entrambi gli esseri umani e le macchine pensanti malconci e malridotti, Duncan può scegliere la distruzione di una parte o il recupero e la guarigione per entrambi. Scegliendo la pace al posto della vittoria, Duncan ed Erasmus uniscono le menti. Erasmus conferisce a Duncan tutti i codici necessari per gestire i Mondi Sincronizzati, così come tutta la sua conoscenza. Duncan ora rappresenta il ponte tra uomo e macchina. Col poco rimasto di Erasmus, egli afferma nuovamente il desiderio di imparare tutto il possibile su ciò che significa essere umani e chiede a Duncan di morire. Come Duncan “spegne” Erasmus, egli condivide una delle tante morti che ha sperimentato con il robot indipendente.

Frattanto nel Vecchio Impero, Murbella e le sue forze si stanno preparando ad attaccare con una seconda ondata Omnius, quando le macchine si fermano improvvisamente. Con l'oracolo che ha catturato Omnius, un navigatore porta Murbella a Synchrony. Lei e Duncan sono riuniti, e lui spiega la sua intenzione di porre fine alla divisione tra gli esseri umani e le macchine pensanti - le due razze coesisteranno. Duncan dà Synchrony a Sheeana per la sua sorellanza Ortodossa, mentre lui torna con Murbella per aiutare a guidare il nuovo modo di vita delle macchine-uomo.


Epilogo


Su Qelso, i ghola di Stilgar e Liet-Kynes continuano ad aiutare nel tentativo di trattenere il deserto in espansione, allo stesso tempo insegnano agli occupanti del pianeta come adattarsi ai cambiamenti che inevitabilmente avverranno. Sotto il controllo di Duncan, atterra un convoglio di macchine pensanti sul pianeta, Duncan propone ai ghola l'ausilio delle macchine pensanti per trattenere il deserto. Racconta a Stilgar e Kynes che, così come lui è diventato l'uomo e macchina, Qelso diventerà sia deserto che foresta.

Su Caladan, i ghola di Lady Jessica e Wellington Yueh sono tornati all'antico castello Atreides. Dopo aver rimosso tutte le tracce di occupazione del Barone, i due discutono come andranno con le loro vite. Ad accompagnare questi vi è il ghola dormiente da dieci anni di Leto I. In attesa del momento in cui i suoi ricordi verranno ripristinati, Lady Jessica trova conforto nel fatto che è riunita con il suo duca.

Con l'aiuto del Maestro Tleilaxu Scytale, Sheeana e la Sorellanza ortodossa su Synchrony hanno ristabilito l'antico programma Bene Gesserit di allevamento, decisi più che mai ad allevare un altro Kwisatz Haderach. Al suo fianco, Sheeana ha un ghola giovane di Serena Butler, eroina della Jihad Butleriana. Insieme con i ghola dei Maestri Tleilaxu, Scytale ha cresciuto femmine Tleilaxu da cellule di recente scoperta, giurando che non saranno mai più costrette a diventare serbatoi axlotl, nella speranza che ciò impedirà la creazione di un nemico vendicativo come le Honored Matres, e anche promettendo di non permettere mai più ai Maestri di corrompere il popolo Tleilaxu che si sta riprendendo.

Sul pianeta Dune in via di recupero, i ghola risvegliati di Paul e Chani stanno ripristinando il pianeta al suo antico splendore. Ora che Paul è in grado di dedicare tutta la sua attenzione a lei, Chani commenta che lui ha finalmente imparato a trattare come si deve sua moglie. In chiusura del romanzo, Paul ribadisce il suo amore per Chani, dicendole che l'ha amata per più di cinquemila anni.

Condividi su Google +

About Jimi Paradise

Jimi Paradise vuol dire gossip, celebrità, spettacolo... Ma anche Fantascienza!

0 commenti :

Post a Comment