Notizie
Caricando...

Isis e Guerra Santa: Frank Herbert aveva già previsto tutto?

E' il lontano 1965 quando esce Dune. Un romanzo destinato a cambiare la storia della letteratura, a influenzare generazioni di lettori, scrittori e registi. Il primo passo di un ciclo ancora insuperato per accuratezza descrittiva e tematiche trattate.


siria

Per gli stolti che non conoscono la trama, siamo nell'anno 10.191 e l'imperatore dello spazio conosciuto Shaddam IV ordina al duca Leto Atreides di Caladan di prendere possesso del pianeta desertico di Arrakis, meglio noto come DUNE.



A dispetto di quel che appare, Arrakis è il pianeta più importante dell'universo: qui, infatti, si estrae il melange, la droga della conoscenza, una sostanza inaccessibile ai più che permette ai navigatori della Gilda Spaziale di trascendere e abbattere le barriere del tempo e dello spazio garantendo, di fatto, alla Gilda stessa il monopolio dei viaggi nello spazio.

duneisis
 La locandina col cielo rosso sangue 
del film del 1984 di David Lynch

Ma la mossa di Shaddam IV non è altro che il risultato di intrighi di palazzo volti a portare alla rovina la Casa Atreides, molto popolare nel parlamento, e preservare il potere dell'imperatore. Alleati del sovrano in questo sporco gioco politico sono gli eterni rivali degli Atreides: gli avidi Harkonnen, casato che ha dovuto lasciare Dune proprio alla gestione del beneamato duca Leto.

Fin qui nulla di strano, è la trama che conosciamo tutti anche se impressiona l'abbondante utilizzo di termini islamici. Lo stesso figlio del duca, Paul Atreides, rimasto orfano dopo l'assassinio del padre, organizzerà un Jihad, una guerra santa, per liberare le popolazioni indigene di Arrakis, i Fremen (free men) altrimenti noti come il popolo del deserto, dal giogo imperiale.

dune
facciamo un gioco: trova le differenze!

I Fremen si sono autoesiliati nel deserto e indossano tute per il ricircolo dell'acqua corporea, che considerano sacra e preziosa, in attesa del loro Messia: Muad'ib, il Mahadi (Colui che ci guiderà al paradiso). Utilizzando questa gente disperata ma orgogliosa, Paul riuscirà a soverchiare le sorti sue e del suo nuovo popolo, ma soprattutto porta la rivoluzione nell'Impero, colpito a morte nei suoi privilegi.

isis
Il deserto della Siria: anche qui l'acqua è un bene prezioso e chi lo controlla, controlla tutto.
Sotto: Tatooine. George Lucas ammise di essersi ispirato molto a Dune per il suo Guerre Stellari.
libia

La storia, quindi, è sempre la stessa: poveri e oppressi che bramano la rivoluzione contro chi li sfrutta e si arricchisce alle proprie spalle. Privilegiati indifferenti che alimentano la rabbia del popolo, pronta a esplodere alla prima scintilla. Ma in questo caso è la fantasia che supera la realtà o viceversa?

La cronologia di Dune:

dunefrank+herbert

it.wikipedia.org/wiki/Dune_(romanzo)
Condividi su Google +

About Jimi Paradise

Jimi Paradise vuol dire gossip, celebrità, spettacolo... Ma anche Fantascienza!

0 commenti :

Post a Comment