Notizie
Caricando...

Delos ebook: Stazione Araminta di Jack Vance e altre novità 2019

La casa editrice ha annunciato di aver acquistato i diritti di molte opere dello scrittore americano



Tra questi Stazione Araminta, I segreti di Cadwal e Alastor


Vediamo di cosa parlano...



Da fantascienza.com:

I primi titoli a uscire saranno, già nei primi mesi del 2019, la trilogia di Cadwal (Stazione Araminta, I segreti di Cadwal che verrà proposto con un titolo più aderente all'originale, Ecce e la Vecchia Terra, e Throy) nella splendida traduzione di Gianluigi Zuddas, seguiti dal ciclo di Alastor (Trullion: Alastor 2262; Marune: Alastor 933; Wyst: Alastor 1716) che verrà ritradotto da un altro grande traduttore storico di Vance, Franco Giambalvo. Tra le uscite successive ci saranno anche romanzi brevi a oggi inediti in Italia e l'autobiografia di Jack Vance

Stazione Araminta, 1988 Cosmo Serie Oro. 
Classici della Narrativa di Fantascienza 96, Editrice Nord
TRADUZIONE: Gianluigi Zuddas

La sinossi di Stazione Araminta:

Un giovane, Glawen Clattuc, residente a Stazione Araminta affronta la sua crescita e la sua formazione di vita alla conoscenza di Cadwal, mondo di proprietà della Società Naturalistica e calderone di manovre più o meno scoperte e di vari personaggi: dal padre di Glawen, Scharde Clattuc, di cui il figlio segue le orme nel lavoro di "poliziotto" dell'Ufficio B, al capo stesso dell'Ufficio B Bodwin Wook, all'intrigante e misterioso Namour (avventuriero coinvolto, come scritto nel romanzo "per metà in cento misfatti", alla zia di Glawen Spanchetta, che risulterà alla fine una "dark lady" di estrema malvagità).

In parallelo alla creazione della società "umana" di Cadwal, si inserisce quella paraumana o aliena degli Yips, inizialmente portati a Stazione Araminta come manodopera a basso costo, ma successivamente inseriti negli intrighi interplanetari che via via vengono svelati.

Jack Vance, Trullion: Alastor 2262 [Alastor 2262], in Fantacollana, 
traduzione di Roberta Rambelli, nº 14, Milano, Editrice Nord, 1976

La sinossi:

Alastor 2262 è il numero d'ordine del pianeta Trullion: un mondo coperto in gran parte dal mare, composto da infinite isolette disposte intorno all'equatore e abitato, oltre che dalla razza umana, da razze e specie diverse. Il protagonista del romanzo è Glinnes Hulden che, dopo aver prestato servizio nel Whelm, torna a casa e trova che una parte delle sue proprietà è stata venduta dal fratello Shira, successivamente rapito e ucciso dai merlings, una razza anfibia originaria del pianeta.

Per riscattare le sue proprietà, Glinnes dovrà restituire una forte somma al compratore. Per realizzarla, organizza una squadra di "hussade", un gioco popolarissimo in tutta Alastor, il cui scopo consiste nell'arrivare a denudare la sheirl (una fanciulla rigorosamente vergine) degli avversari.

Gli affari vanno bene, ma durante un'importante partita i pirati spaziali rapiscono i più ricchi esponenti della società trulliana, chiedendo un enorme riscatto. Qui, come in molti romanzi di Vance, si innesta la vicenda poliziesca, che verrà brillantemente risolta da Glinnes con l'aiuto di un misterioso personaggio, Rhyl Shermatz (il Connatic in persona?).

I cicli citati:

Le cronache di Cadwal

Stazione Araminta (Araminta Station, 1988)
I segreti di Cadwal (Ecce and Old Earth, 1991)
Throy: Il terzo continente (Throy, 1992)

Trilogia dell'Ammasso di Alastor

Alastor 2262 (Trullion: Alastor 2262, 1973)
Marune: Alastor 933 (Marune: Alastor 933, 1975)
Wyst: Alastor 1716 (Wyst: Alastor 1716, 1981)


I libri di Jack Vance in italiano:





Condividi su Google +

About Jimi Paradise

Jimi Paradise vuol dire gossip, celebrità, spettacolo... Ma anche Fantascienza!

0 commenti :

Post a Comment