Notizie
Caricando...

Le copertine del Ciclo dei Vor di Lois McMaster Bujold - Una riflessione

Dalle prime edizioni alle nuove frontiere della grafica per ebook, passando per le edizioni italiane, ecco com'è cambiata negli anni la prima immagine che vediamo di un libro




Perché se a un politico bastano due minuti per conquistare un millenials, a un romanzo probabilmente bastano pochi secondi...



Il Ciclo dei Vor è una delle prime saghe con la quale sono venuto in contatto quando da adolescente, prima, e universitario, poi, cominciai a stancarmi della 'solita' fantascienza trasmessa da cinema e TV. Parliamoci chiaro, Star Wars merita ancora una coppa XXL di pop corn, ma non ha forti basi scientifiche...


Questa serie, invece, inaugurata nel 1986 col romanzo L'onore dei Vor (Shards of Honor) e proseguita con molti volumi a seguire, soprattutto grazie all'interessante protagonista Miles, un aristocratico portatore di deformazioni genetiche che ne hanno compromesso un robusto sviluppo da giovane. La serie è valsa all'autrice numerosi premi, tra questi Hugo e Nebula, e uno stuolo di fan ed è tutt'ora in crescendo, visto che è del febbraio 2016 l'ultima uscita (Gentleman Jole and the Red Queen).



In Italia, manco a dirlo, è del 2010 l'ultimo inedito: Cryoburn verrà tradotto da Urania col titolo La criocamera di Vorkosigan, mentre Delos Book continuerà a pubblicare racconti e novelle del ciclo. Purtroppo per i fan, era un "marchio" della gloriosa Editrice Nord che ora, dal 2005 confluita nel gruppo Gems dopo la scomparsa del fondatore, pubblica solo ricette vegane... Ok, forse ho esagerato...

Bellissime, infatti, le copertine originali italiane, come lo sono quelle delle prime edizioni inglesi: la moda era quella del figurativo totale, un po' trash ma sicuramente anticipatore della trama. Molto belle anche le stilizzate immagini dei più recenti Cosmo, primo e ultimo tentativo di Gems di valorizzare il catalogo acquistato da Gianfranco Viviani. Sarà poi lo stesso Viviani, nei suoi ultimi anni, a dirigere a livello editoriale Delos.




A proposito, queste sono le copertine dell'editore online:




Tornando al tema delle copertine, non posso non citare quelle "quasi-manga" delle edizioni giapponesi: qui nono c'è solo l'anticipazione della trama di nordiana memoria, ma abbiamo anche tentativi di immaginare ambientazioni e personaggi. Che ne pensate?




Vuoi comprare l'ultimo libro in inglese?




  • Per approfondire:


Mappe Stellari: la Galassia dei VOR









Imperi Stellari: l'equilibrio politico nella galassia dei Vor
Condividi su Google +

About Jimi Paradise

Jimi Paradise vuol dire gossip, celebrità, spettacolo... Ma anche Fantascienza!

0 commenti :

Post a Comment